Londra, il fascino multietnico e vintage del quartiere Camden Town

(di Silvia Chessa) – Una giornata nuvolosa fa da cornice alla nostra visita al quartiere Camden Town, a Londra. Il clima giusto per vederla e per amarla.

Camden town – foto: S.Chessa

Nuvoloni neri pronti a portare la tipica pioggia londinese. La costante ansia che potrebbe piovere da un momento all’altro e trovarti impreparato senza l’ombrello.

Ecco cosa ho capito di Camden Town: non importa il cielo, non importa come ti senti, chi sei, da dove vieni o cosa fai, ti sentirai nel posto giusto al momento giusto.

Camden Town, situato nella parte nord della città, è un quartiere inaspettato, diverso.

È inserito nella lista dei luoghi da visitare a Londra ma nessuno riesce a descrivere la sua bellezza.

Allora l’unica cosa che rimane da fare è passare un pomeriggio tra quelle strade.

Appena usciti dalla stazione della metro si è nella via principale: è affollata di gente che sosta nei molteplici negozietti turistici in cui si possono trovare i souvenir più strani. Camminando verso il mercato, una tappa fissa è il negozio di Bubble Wuffle.

Un waffle con le bolle viene servito caldo e non si possono rifiutare i vari ripieni che vengono offerti: cioccolato bianco e nero, fragole, biscotti. È un vero paradiso di zucchero, irresistibili sia per adulti che per bambini.

Camden Street è caratterizzata soprattutto dalle bizzarre decorazioni dei palazzi sopra i negozietti.

Draghi, scarpe di tutte le marche più trendy, anfibi, pizze giganti in cartapesta si susseguono per tutta la via. I colori della strada riempiono gli occhi dei turisti e degli abitanti.

Camminando, si entra nel mercato: Camden Market. Un posto fantastico per tutte le età in cui ogni persona si sentirà a casa, passeggiando tra le vie con le bancarelle. Alzando lo sguardo, le insegne bianche dei negozi spiccano sui muri fatti di mattoni, tipicamente londinesi.

Perdendosi nelle stradine del mercato, si percepisce la magica aria di Camden Town. Negozi vintage, punk, lampade luminose, gonne a vita alta e poster anni ’20 sessisti rivisitati in chiave femminista.

Una parte di Camden Market è occupata dalle bancherelle dello street food. Vengono offerte pietanze di tutte le etnie, insieme alla possibilità di scoprire nuove culture.

Una tappa obbligatoria è Cyberdog: un negozio eccentrico, punk, rock, esagerato in cui il fluo è il protagonista. L’entrata è sorvegliata da due riproduzioni di robot alte 5 metri e le sorprese al suo interno non mancano. Merita di essere visto.

Non vi sentirete mai fuori luogo a Camden Town. Non abbiate aspettative, godetevelo e vedrete che al ritorno nei vostri occhi si potrà scorgere il riflesso delle lampade di Camden Market.

foto: S.Chessa

 

Silvia Chessa

Abito ad Ostia e da sempre la vivo. Il mare è la mia fonte di ispirazione e la mia casa. Sono appassionata di libri, architettura e scrittura. Io B-hop perché le storie reali sono la vera bellezza.
Silvia Chessa

Silvia Chessa

Abito ad Ostia e da sempre la vivo. Il mare è la mia fonte di ispirazione e la mia casa. Sono appassionata di libri, architettura e scrittura. Io B-hop perché le storie reali sono la vera bellezza.