Natale: ad Abbadia San Salvatore rivive la tradizione delle “Fiaccole”

Ad Abbadia San Salvatore torna a rivivere la tradizione delle Fiaccole di Natale. Tra passato e contemporaneità la città del Monte Amiata si prepara a celebrare un antico rito del fuoco i cui preparativi prenderanno il via tra qualche giorno, svelando il volto più intimo e affascinante di questa montagna che racconta di saperi ancestrali e profuma di sapori senza tempo. Inizierà i primi giorni di dicembre la costruzione delle Fiaccole, le tradizionali cataste di legna a forma piramidale che si levano al cielo in attesa della mezzanotte del 24 dicembre quando poi verranno incendiate. Un celebrazione le cui origini risalgono alla notte dei tempi, che coinvolge l’intera popolazione e che si tramanda di generazione in generazione.

2 Ma c’è di più: dal 4 dicembre al 6 gennaio, Abbadia San Salvatore “Città delle Fiaccole”, sarà centro di una serie di eventi che offriranno la possibilità di scoprire una montagna diversa, fatta per sciare ma anche per dedicarsi ad itinerari culturali attraverso i quali scoprire arte, antiche tradizioni, enogastronomia di qualità. A rendere unico e indimenticabile il periodo natalizio ogni weekend, musiche, mercatini, laboratori e mostre di presepi animeranno il centro cittadino.

Il via ufficiale degli appuntamenti sarà il 4 dicembre, con la commemorazione di Santa Barbara, protettrice dei minatori: un evento particolarmente caro alla comunità di Abbadia perché legato al suo passato minerario. Quest’anno, oltre ai tradizionali festeggiamenti sarà inaugurato il Museo Multimediale che andrà ad arricchire e completare il Museo Minerario, che vanta un allestimento assolutamente esclusivo che sfrutta parte della celebre miniera di cinabro del Monte Amiata.

Nel lungo ponte tra il 5 e l’8 dicembre, nel cuore di Abbadia San Salvatore torna la cerimonia di accensione delle luminarie, che accompagna l’inizio della costruzione delle tradizionali Fiaccole. Tante le attrazioni, per famiglie e bambini: dai laboratori per i più piccoli, la casa di Babbo Natale, la carrozza dei cavalli, la giostra tradizionale, fino al chiosco dedicato allo street-food. E poi ancora animazioni musicali, giochi e tanto altro.

Tutti i giorni e in particolare nei fine settimana le mostre di presepi, gli eventi e le animazioni si susseguiranno senza sosta. Già dal 5 dicembre prenderanno il via i mercatini di Natale, con prodotti enogastronomici locali e tradizionali, ma anche artigianato tipico, decorazioni natalizie e hobbistica.

1Spettacoli e musiche continueranno ad animare il paese fino al 24 dicembre: la notte delle Fiaccole di Natale, un evento unico al mondo.

La lunga nottata inizierà alle ore 18, con la “Cerimonia di accensione” e la benedizione del fuoco che segna l’inizio della festa; la banda suona canti natalizi e la Fiaccola davanti al Municipio è la prima ad essere accesa. Questo è il segnale convenuto: da qui i capi fiaccola con le loro torce vanno a dare fuoco alle altre decine di fiaccole disseminate nel centro storico e in tutto il paese. Quindi tra canti e musiche popolari, in una tradizione che si trasmette da migliaia di anni e concilia laicità e spiritualità, le Fiaccole iniziano a bruciare illuminando la notte e rendendo il Natale ad Abbadia San Salvatore un momento magico e indimenticabile.

L’intero paese si ritrova nelle strade a rinnovare conoscenze e amicizie, mentre le cataste di legna bruciano fino all’alba e piccoli chioschi, organizzati accanto ai fuochi, offrono dolci tipici e vin brulé. Le feste di Abbadia San Salvatore continueranno ben oltre il Natale: il 31 dicembre infatti si festeggerà l’arrivo del 2016 con il “Capodanno in Piazza” e il 1 gennaio avrà luogo il consueto “Concerto di Capodanno” nella suggestiva Abbazia del San Salvatore.

Il programma si arricchirà poi con le animazioni del Museo Minerario, le ciaspolate, il trekking nel bosco e le visite guidate nel centro storico del paese e tantissime altre attività in calendario fino al 6 gennaio. Durante tutto il periodo sarà inoltre possibile gustare piatti della tradizione natalizia locale, grazie all’iniziativa “Natale a Tavola” nella maggior parte dei ristoranti del paese.

Ma c’è di più: le Fiaccole diventeranno anche “social” , con un challenge fotografico su Instagram. La sfida per immagini partirà il prossimo 4 dicembre: armati di smartphone tutti gli appassionati di fotografia potranno svelare al grande pubblico cosa accade ad Abbadia. Al challenge fotografico possono partecipare tutti, in maniera assolutamente gratuita: basta scattare una o più immagini e postarle su Instagram entro e non oltre il 5 gennaio 2016 con l’hashtag #CittàdelleFiaccole #Abbadia e #Amiata. Ovviamente gli scatti devono essere realizzati a Abbadia San Salvatore. Le cinque foto vincitrici saranno quelle che avranno ottenuto il maggior numero di “mi piace” su Instagram alle ore 13 del 6 gennaio 2016 (in caso di pari merito non ci saranno esclusioni).
Le immagini vincitrici saranno utilizzate per promuovere l’edizione delle Fiaccole 2016.

Tutti gli scatti daranno vita di giorno in giorno ad una “mostra virtuale” sul sito: www.fiaccoledinatale.it e sulla pagina Facebook “Abbadia Città delle Fiaccole“.

 

redazione b-hop

B-hop, testata giornalistica on line, dal 2014 è il primo magazine ad alta percentuale di belle notizie che integra i temi della crescita interiore con l’azione sociale e culturale.
E' L'INFORMAZIONE, BELLEZZA!
redazione b-hop
redazione b-hop

redazione b-hop

B-hop, testata giornalistica on line, dal 2014 è il primo magazine ad alta percentuale di belle notizie che integra i temi della crescita interiore con l’azione sociale e culturale. E' L'INFORMAZIONE, BELLEZZA!