Libri: “Esprimi un desiderio”, l’albo illustrato per chi non ha paura di sognare

(di Alessandra Tarquini) – Ci sono dei libri da accarezzare, da tenere in mano nelle serate speciali per chiedere alla polvere di stelle di sfiorarti le dita e accompagnarti nel buio della notte, per attraversare le nubi che verranno e per sognare a pagine aperte. Uno di questi è Esprimi un desiderio con i testi di Anna Masucci e le illustrazioni in fil di ferro di Donata Curtotti, edito dalla casa editrice Verba Volant.

Lia e Leo sono i protagonisti di questa storia. Sono due sconosciuti che si incontrano in una notte di tempesta di stelle cadenti e iniziano, mano nella mano, a volare sopra tetti appuntiti, tra nuvole di merletti e perline, arcobaleni di trine.

Donata Curtotti e Anna Masucci e la loro creazione “Esprimi un desiderio”- foto: Michele Pasqualetto

Hanno in comune un desiderio e il timore di non poterlo realizzare. A vicenda si spronano e riescono ad andare incontro alla loro stella e chiederle di renderli felici.

“Esprimi un desiderio” è una storia delicata e toccante che conquista grandi e piccini.

Ci interroga su quali sogni abbiamo da mettere in comune; ci chiede se siamo capaci di fidarci dell’altro al punto da provare a volare verso un desiderio, da non curarci del vento che mangeremo e del cielo che dovremo squarciare.

Insegna anche che c’è bisogno di tempo e del compagno di viaggio giusto per arrivare alla stella sognata.

Tra le pagine riconosci il respiro sospeso di chi ha il cuore in gola perché sta vivendo un sogno e trovi la sfida di portare quel sogno nella vita di tutti i giorni,

in quel luogo che si chiama “casa”.

Al piacere della lettura contribuisce la carta delle cartiere Fedrigoni  e le foto scattate da Michele Pasqualetto delle creazioni in fil di ferro di Donata Curtotti sulle quali sono state ben adagiate le parole di Anna Masucci.

Consigliato per il prossimo regalo per persone capaci di apprezzare le cose belle fatte con cura e per ricordare a tutti, piccoli e grandi, la magia unica e la potenza esplosiva dei sogni.

foto di Donata Curtotti

Alessandra Tarquini

Affronto tutti i giorni la sfida della comunicazione nel mondo della solidarietà internazionale. Mi piacciono i colori e non potrei vivere senza danzare, senza impegnarmi per una buona causa, curare una piantina, leggere un buon libro, stringere legami con le persone della mia vita, fare domande e condividere le risposte. Io b-hop perchè sono convinta che la bellezza sia nelle imperfette e piccole cose.
Alessandra Tarquini
Alessandra Tarquini

Alessandra Tarquini

Affronto tutti i giorni la sfida della comunicazione nel mondo della solidarietà internazionale. Mi piacciono i colori e non potrei vivere senza danzare, senza impegnarmi per una buona causa, curare una piantina, leggere un buon libro, stringere legami con le persone della mia vita, fare domande e condividere le risposte. Io b-hop perchè sono convinta che la bellezza sia nelle imperfette e piccole cose.