SMS CINEMA: “Sicilian ghost story” e “La notte che mia madre ammazzò mio padre”

Questa settimana vi consigliamo di non perdere il film italiano “Sicilian ghost story” e una commedia spagnola molto divertente: “La notte che mia madre ammazzò mio padre“.

Sicilian ghost story – di Fabio Grassadonia, Antonio Piazza

Tremendo, potente, intensissimo. La storia vera raccontata dal film che ha aperto la Semaine de la critique a Cannes (con applausi a non finire) è un pugno nello stomaco: il rapimento a scopo di vendetta del piccolo Giuseppe Di Matteo, 11 anni, figlio del pentito e collaboratore di giustizia Santo Di Matteo, sciolto nell’acido per volontà del mafioso Giuseppe Brusca dopo oltre due anni di sequestro. Ma se riuscite a superare l’orrore che suscita la realtà storica vi troverete in un racconto fiabesco, magico, onirico, poetico. E’ una storia d’amore adolescenziale assoluta, in grado di superare ogni paura e dolore, recitata da attori non professionisti adolescenti scelti con grande cura. I due sceneggiatori e registi siciliani usano una narrazione originale e innovativa, vi trascinano nel mondo dei personaggi e delle situazioni che descrivono con il cuore e con arte sapiente. Imperdibile. 

“La notte che mia madre ammazzò mio padre” – di Inés Paris

Il film è una black comedy spagnola molto teatrale e al femminile. La regista e i bravissimi attori riescono a catturare l’attenzione dello spettatore con un mistero che fa da sfondo ad una sceneggiatura esilarante, con grasse risate e nessuna pretesa edificante. Campione d’incassi in patria e presentato a Roma al Festival del cinema spagnolo, evoca Agatha Christie e il più brillante humor spagnolo. Nel cast di stelle Belén Rueda, Eduard Fernández, Fele Martínez e Diego Peretti. Tutto si svolge in una notte: i figli via di casa per una gita, Isabel organizza la cena di lavoro con il marito Angel, la sua ex moglie Susana e un famoso attore argentino: lo vogliono convincere a essere il protagonista del loro prossimo film. Isabel, attrice in cerca di una parte sulla difficile soglia degli anta, sente che quella è la sua occasione. Ma nel bel mezzo della serata fa capolino lo stralunato ex di Isabel con la sua presunta fidanzata…e tutto precipita. 

Patrizia Caiffa

Direttrice responsabile di B-hop magazine. Giornalista professionista, lavoro dal '98 all'agenzia Sir. Scrivo libri e viaggio (tanto) nel Sud del mondo. Curiosa di nuove avventure, dentro e fuori di me, ho voluto B-hop per portare bellezza, fiducia e consapevolezza nel mondo dell'informazione.
Patrizia Caiffa
Patrizia Caiffa

Patrizia Caiffa

Direttrice responsabile di B-hop magazine. Giornalista professionista, lavoro dal '98 all'agenzia Sir. Scrivo libri e viaggio (tanto) nel Sud del mondo. Curiosa di nuove avventure, dentro e fuori di me, ho voluto B-hop per portare bellezza, fiducia e consapevolezza nel mondo dell'informazione.