Riscopri la forza dei desideri. Sai dove possono condurti?

(di Anna Attolico)  – Tutti noi desideriamo qualcosa ma pochi forse sanno cosa significa la parola desiderare. La parola DESIDERIO viene dal latino e significa DE = SENZA, SIDERA=STELLE. Significa quindi senza le stelle, che vuol dire andare oltre ciò che sta scritto nelle stelle. DESIDERA è il contrario di CONSIDERA che vuol dire CON LE STELLE, quindi in linea con ciò che dicono gli astri.

Pertanto potremmo tradurla in questo modo:

quando desideri, vai OLTRE ciò che sembra già scritto per te;

se invece ti attieni al film che altri hanno scritto su di te rimani nel mondo del considera. Cosa vuol dire attenersi al film scritto da altri su di te?

Vuol dire ad esempio che se ti hanno detto che sei un brava bambina ubbidiente, tu hai confermato negli anni che eri così, senza scostarti mai da quella sceneggiatura anche se magari dentro vorresti essere una ribelle.

Oppure: se nella tua famiglia sono tutti medici anche tu hai fatto il medico; o sono tutti militari anche tu hai avviato una carriera da militare anche se sognavi di fare lo scrittore. E ancora: mantenere dei rapporti che non ci soddisfano soltanto per far contenti i nostri genitori o per la paura di un giudizio sociale.

Questo è considerare. Magari queste attività ti piacciono e ti fanno stare bene ma forse in alcuni casi non corrispondono pienamente a ciò che può darti pienezza. O semplicemente non hai mai pensato di poter scegliere diversamente.

Desiderare, cioè andare oltre gli astri, vuol dire scegliere di modificare il copione e far emergere ciò che davvero ci fa battere il cuore.

Desiderare significa ascoltare i nostri sogni più profondi, magari anche quelli nascosti nei cassetti più lontani.

Riuscire ad avere il coraggio di riaprire alcuni cassetti ci permette di tornare in contatto con la nostra parte più autentica, più profonda e più saggia.

Se conosci te stesso, sai che in qualche modo c’è già un copione scritto per te, fatto di condizionamenti dati dalla famiglia, dal contesto sociale, storico e culturale che determinano tanti comportamenti, abitudini, stili di vita.

Ma sappi che c’è TUTTO UN ALTRO MONDO POSSIBILE.

Devi conoscere da dove vieni e dove dovresti andare ma se lo vuoi, puoi girarti e andare altrove.

Il passato spesso ci condiziona ma è importante sapere che tu non sei il tuo passato, così come non sei il tuo nome, la tua professione, la tua famiglia, la tua esperienza:

tu sei molto di più!

E’ fondamentale conoscere il passato ma ad un certo punto della tua vita, puoi decidere se rimanere nel passato, facendo cose che sono scritte negli astri, oppure andare verso il futuro.

Ti racconto una storia. Una mia cara amica aveva un corteggiatore, col quale andava molto d’accordo e verso il quale provava una forte attrazione. Il corteggiatore aveva però un problema per lei: era separato con due figli. La mia amica ha avuto un’esperienza precedente fallimentare con un uomo separato con figli e aveva forti resistenze a cominciare una nuova storia, che le sembrava sbagliata già in partenza.

Scegliere di non frequentare il nuovo corteggiatore equivale a far scegliere il passato. Aprirsi ad una nuova relazione equivale ad ammettere, che non tutte le storie sono uguali, non tutte le persone sono uguali e soprattutto considerare, che anche la mia amica, non era uguale alla se stessa della storia precedente.

Concedersi di sperimentare questa nuova storia con questi presupposti diversi vuol dire andare verso il futuro.

Girarsi e andare oltre vuol dire allargare le proprie possibilità includendo anche scenari ritenuti impossibili.

C’è un film che amo molto che spiega questo concetto. Il film è “City of Angels – La città degli angeli”. Nel film il protagonista, che è un angelo si innamora di una donna sulla terra e scopre che, pur essendo angelo può tornare ad essere uomo. Tutto questo è possibile grazie al libero arbitrio.

“Il libero arbitrio è il concetto filosofico e teologico secondo il quale ogni persona ha il potere di scegliere da sé gli scopi del proprio agire e pensare, tipicamente perseguiti tramite volontà, nel senso che la sua possibilità di scelta ha origine nella persona stessa e non in forze esterne”.

Potresti ad esempio

cambiare lavoro, città o comportamenti e abitudini e scegliere così, di vivere la vita che hai sempre desiderato, perché quella è la vita che ti aspetta, quella è la vita che meriti.

Quali sono quindi i tuoi desideri più profondi? Quali sono i sogni che nutri da sempre ma che non hai mai avuto il coraggio di ritenere possibili e sono quindi rimasti nascosti, magari fin da quando eri bambino?

Prova anche semplicemente ad immaginare di poter realizzare tantissimi desideri perché se lo pensi ti predisponi ad accogliere nella tua vita questa possibilità che un po’ alla volta, se è  in linea con i tuoi valori e con le tue azioni, diventa realtà.

Tutte le volte che pronunci dei desideri con ardente fiducia, magari scrivendoli che è ancora meglio, dai un “mandato all’Universo” perché possa risponderti.

Perché come scrive Paulo Coelho nel libro “L’Alchimista”:

“Quando desideri una cosa tutto l’Universo trama perché tu possa realizzarla”.

***

Questo articolo e tutti gli articoli pubblicati da B-hop magazine sono originali e tutelati dal diritto d’autore. Per chiedere l’autorizzazione alla pubblicazione dei contenuti su altri siti o blog, riproduzione in qualsivoglia forma o sintesi, contattare info@b-hop.it e citare l’autore con link alla fonte.

Anna Attolico

Pedagogista e scrittrice. Ideatrice del Metodo GIFT per essere "Resilienti per sempre".
Esperta di resilienza personale e familiare, lavora da più di 25 anni nell’ambito socio-educativo e aiuta le persone ad essere più felici. Io B-hop perché si può trasformare ogni avversità in un vantaggio.
Anna Attolico
Anna Attolico

Anna Attolico

Pedagogista e scrittrice. Ideatrice del Metodo GIFT per essere "Resilienti per sempre". Esperta di resilienza personale e familiare, lavora da più di 25 anni nell’ambito socio-educativo e aiuta le persone ad essere più felici. Io B-hop perché si può trasformare ogni avversità in un vantaggio.