Appello B-hop a reti TV: pensare anche programmi adatti ad anziani (Askanews)

Roma, 9 apr. (askanews) – Il terribile virus che sta mietendo migliaia di vittime nel nostro Paese, colpisce in particolare gli anziani. Eppure sono proprio loro, gli anziani, ad uscire più di casa nonostante le restrizioni prescritte. Ecco perchè B-hop magazine, testata giornalistica no profit di giornalismo costruttivo (www.b-hop.it), si rivolge ai vertici delle principali reti nazionali, Rai, Mediaset e La7, sollecitandoli a tener conto delle difficoltà degli anziani, prevedendo appositi palinsesti per far loro compagnia. Le idee non mancano: “Perché non pensare a lezioni di ginnastica dolce, yoga, tai chi e qi gong per una educazione motoria che oltre a scoraggiarli dalle uscite li mantenga in esercizio, sostituendo la passeggiatina quotidiana? O corsi base e avanzati, scaglionati in orari differenti, di scacchi, informatica e fotografia? Ed ancora, prevedere una programmazione di film allegri, romantici o avventurosi, che li portino via con la fantasia, lasciandoli però comodamente seduti in poltrona?. Sarebbe un modo per contribuire a ridurre le loro uscite da casa e di conseguenza il rischio di contrarre il virus. E’ frequente, infatti, vedere gli over 70 in giro per le strade, nei supermercati, presso le edicole. Per loro è particolarmente difficile rinunciare a consolidate abitudini quotidiane. Molti di loro escono ogni giorno anche solo per comprare il pane. Sembrerebbero meno rispettosi delle regole di sicurezza imposte dalle autorità sanitarie. Alcuni sono male informati, altri sfidano la sorte perché in casa, da soli, proprio non ce la fanno; vanno a rubare un po’ di vita con gli occhi, nel loro quartiere, ormai desolato. Una richiesta d’aiuto contro la solitudine e la paura di un futuro che forse non riescono ad immaginare. Laddove non arrivano le raccomandazioni di figli e conviventi, sarebbe necessario pensare ad un servizio che li agevolasse a rimanere in casa.

I più moderni, quelli che se la cavano con Internet, Skype e Netflix, hanno un motivo in più per rimanere a casa ma quelli che non sanno far ricorso alla tecnologia cercano di eludere il virus passando il tempo con l’uscita da casa. In loro aiuto potrebbero venire radio e televisione. B-hop magazine “chiede alle principali testate televisive e radiofoniche nazionali di non lasciare soli gli anziani, nonostante la diffusa e comprensibile difficoltà del momento, per farli sentire parte di una rete sociale e culturale che li sostiene e li considera vitali per la società”.

Leggilo anche su Yahoo

redazione b-hop
redazione b-hop

redazione b-hop

B-hop, testata giornalistica no profit, dal 2014 è il primo magazine ad alto tasso di belle notizie che integra i temi della crescita interiore con l’azione sociale e culturale. E' L'INFORMAZIONE, BELLEZZA!