A Roma c’è il “Portiere di Quartiere”: due amiche al servizio dei cittadini

di Margherita Vetrano – Il Portiere di Quartiere è un servizio ai cittadini attivo in diversi quartieri di Roma, che nasce dall’idea del portierato dei condomini del passato, ormai vacante.

Fa incontrare necessità e figure professionali ed è attivo con la sua pagina Facebook  dal 2017. E’ un servizio virtuale che sostituisce appieno il portierato reale, ispirandosi ad un’idea attuata in Francia nello scorso decennio.

Si propone come punto di riferimento per tutte le necessità ma anche come opportunità per ricollocare professionisti che hanno perso il posto di lavoro.

Il Portiere di Quartiere o per meglio dire le Portiere di Quartiere, sono due intraprendenti romane, Paola e Monica.

Monica e Paola alias Il Portiere di Quartiere

Diplomate all’Istituto “Teresa Confalonieri” di Roma, come analiste contabili, non si sono mai perse di vista e quando Monica ha deciso di aprire la pagina Facebook, Paola è stata ben lieta di affiancarla.

“Il Portiere di Quartiere è una delle sfide che ho voluto affrontare, dedicandomi a un progetto in cui credevo e che ho voluto condividere con Paola”, spiega a B-hop Monica, pioniera dell’iniziativa.

L’intuizione è quella di agglomerare le persone che nelle grandi città come Roma, rischiano l’isolamento ed hanno bisogno di aiuto.

Non solo!

Tutti i professionisti ingaggiati per soddisfare queste esigenze trovano occupazione, in un continuo scambio di necessità e professionalità.

Originarie del VII Municipio, quartiere Appio Latino-San Giovanni, del quale conoscono esigenze e mancanze, hanno esteso il servizio ad altri Municipi, sul litorale (Anzio ed Ostia) e ai Castelli Romani, fino ad arrivare a Torino.

Il telefono squilla continuamente e le e-mail piovono copiose ma la missione delle due amiche è appena cominciata!

Il Portiere di Quartiere per sentirsi più sicuri

I servizi più richiesti sono figure per l’accudimento, come baby e dog-sitter, badanti o accompagnatori:

“Gli anziani necessitano di essere accompagnati a far la spesa, in banca o al cimitero e in pochi possono trovare aiuto in famiglia.

Selezioniamo figure fidate che li affianchino e li facciano sentire meno soli, aiutandoli nelle piccole commissioni, che con le distanze di Roma potrebbero diventare problematiche” ci confida Monica.

Il Portiere di Quartiere per sentirsi meno soli

“Sono molto richiesti anche i servizi di trasporto mobili, piccole riparazioni, consegna pacchi e deposito chiavi” le fa eco Paola.

“Siamo diventate un faro in città. Questo ci inorgoglisce e ci ha dato la spinta per non fermarci neanche durante il lockdown!”

Con l’emergenza Covid-19 Il Portiere di Quartiere, pur non potendo prestare servizi di presenza, è andato avanti fornendo sostegno morale e materiale, mettendo al servizio psicologi, avvocati e il CAF per aiutare i contribuenti a dipanare la matassa fiscale delle concessioni governative.

Con il lockdown la richiesta di aiuto è triplicata!

Un bell’aiuto alle famiglie, che hanno ringraziato facendo registrare un’impennata nei contatti e triplicando il lavoro anche da remoto.

Non sapendo stare con le mani in mano, Monica ha proseguito il suo servizio in Croce Rossa e con la Protezione Civile nel R.O.E. di Roma, in attesa di potersi nuovamente spendere in persona con la comunità di quartiere.

Il Portiere di Quartiere per essere più dinamici con allegria!

“Siamo ripartite con nuovi progetti e molti altri ne abbiamo in serbo da attivare, come ‘La rivalutazione dei piccoli commercianti di zona’ o ‘La macchina Carolina’ che accompagna i bambini oncologici alle terapie e lo fa con un percorso che possa dar loro gioia e spensieratezza.

Restando in tema oncologico, stiamo raccogliendo volontari che due volte al mese aiutino le donne in terapia a rigovernare la casa. Abbiamo avuto già molte adesioni” racconta Paola entusiasta.

“Sfideremo ancora la sorte con nuovi obiettivi, per rendere questo servizio sempre migliore e innovativo”  promette Monica.

E c’è da crederle: in tre anni la loro pagina ha collezionato quasi 8.000 like ed è seguita da più di 11.000 persone.

Ottime le recensioni come quella di Francesca: “Ottima iniziativa, avevo bisogno di fare un trasloco e nel giro di poche ore sono stata contattata da Vincenzo: serio, professionale e anche simpatico! È filato tutto liscio, consiglio sicuramente”.

***

Questo articolo e tutti gli articoli pubblicati da B-hop magazine sono originali e tutelati dal diritto d’autore. Per chiedere l’autorizzazione alla pubblicazione dei contenuti su altri siti o blog, riproduzione in qualsivoglia forma o sintesi, contattare info@b-hop.it e citare l’autore con link alla fonte.

  • Se sei arrivato fino in fondo e ti è piaciuto questo articolo….
  • Oppure puoi fare una donazione via PayPal all’associazione di promozione sociale B-hop semplicemente cliccando su questo link: https://www.paypal.me/bhopmagazine

Newsletter

 

Margherita Vetrano
Margherita Vetrano

Margherita Vetrano

classe ’73, mi formo all’Università dell’Aquila con studi economici ed attualmente lavoro a Roma dove vivo con il marito e i tre figli. Io B-hop perché...non c'è altra bellezza che fare ciò che ci fa star bene: scrivere notizie positive per raccontare il "mondo migliore".