Category Archives: Si può fare

A Roma è nato un nuovo “Alveare”: acquisti bio e solidali da piccoli produttori e a Km zero

L’alveare è simbolo di operosità e coesione, affiatamento e sinergia positive: forse per questo è stato scelto come titolo di un’iniziativa di acquisto bio-solidale, nata in Francia nel 2011 e che a Roma conta già cinque punti. L’ultimo è stato inaugurato il 5 maggio 2017, a Cinecittà Est

A Biella il primo “paesaggio sonoro” con i suoni della natura, di mestieri, sport e tradizioni

Un progetto sonoro per fissare sulla cartina geografica di Google Maps i suoni dei luoghi (e delle attività umane). Una “biblioteca sonora” dove raccogliere e conservare i suoni degli uccelli, delle acque, di antichi mestieri, tradizioni e attività sportive. Suoni che diventano parte di performance artistiche, teatrali, musicali. Tutto questo e anche di più è l’innovativo progetto Identità sonore realizzato a Biella dalla mente visionaria di Ted Martin Consoli, 27enne fonico e videomaker, accompagnato nella pratica da Anna Calamita, 28 anni, architetta paesaggista.

A Roma studenti di seconda e terza media vanno “a scuola di gelato”

Cosa ci fanno degli studenti in un laboratorio di gelateria? E un gelataio in una classe di seconda media che spiega agli alunni la tecnica di bilanciamento dei gusti? E perché ogni sabato tutti corrono verso il “Carpe diem”? A Roma esiste una gelateria che è anche luogo di formazione, creatività e progettualità. Si chiamaStrawberry fields” ed è nata nel 2011 dal sogno di Geppy Sferra.

Terremoto: “Il giardino delle farfalle”, nelle Marche un sogno distrutto prova a rinascere

Questa è la storia di un sogno e di una rinascita che non si ferma nonostante il terremoto. Avviene a Montalto, nelle Marche. “Io e Patrizio abbiamo costruito giorno dopo giorno “Il giardino delle farfalle” autofinanziandoci, affrontando disagi e difficoltà, sostenendoci per creare un luogo magico e riqualificare la zona ormai in via di spopolamento”, racconta a b-hop Fabiana.

L’orto didattico nelle scuole romane: la sfida (vincente) di Giulio contro il linfoma di Hodgkin

Che legame c’è tra un linfoma di Hodgkin ed un progetto di orto a scopo pedagogico nelle scuole?

Va in pensione, impara il cinese e lo insegna agli italiani: così Teresa ha realizzato il sogno

“Prima di conoscere la lingua cinese ero una persona di grandi interessi e di vasta cultura, che però non si conosceva e soprattutto non aveva molta stima di sé”: così si descrive Teresa Kozak, splendida 66enne ungherese, milanese di adozione. Dopo una lunga carriera in banca decide di rimettersi in gioco: invece di godersi la tanto desiderata pensione, diventa insegnante di cinese.

Roma, al mercato Trieste tre amiche si reinventano con abiti vintage e artigianato

Già l’etimologia del nome “Le Mercatanti“, dal verbo “mercatare” in latino volgare, evoca donne d’altri tempi che commerciano oggetti antichi o realizzati a mano. Scambi che hanno come protagoniste le persone e non le cose. L’incontro e la fiducia che dovrebbero costituire l’anima del rapporto tra cliente e commerciante e non il mero consumismo fine a se stesso. E’ la sensazione che coglie chi visita il nuovo stand inaugurato il 25 novembre 2016 nello storico Mercato Trieste (via Chiana, 109) di Roma, una boutique che propone abbigliamento vintage, usato, capi nuovi, borse ed accessori artigianali. Una nuova opportunità per chi ha perso o lasciato un lavoro fisso opprimente e ha voluto reinventarsi la vita in maniera creativa.

Telestrada press, il primo giornale di strada realizzato in Sicilia da persone senza dimora

TeleStrada press è il primo, e anche l’unico al momento, “giornale di strada” siciliano.  La redazione di TeleStrada Press è composta da un gruppo di persone senza dimora o in condizione di povertà e disagio, che si trovano ospitate presso la casa di accoglienza “Locanda del Samaritano” gestita dai Missionari Vincenziani di Catania, coordinate dal direttore responsabile, la giornalista Gabriella Virgillito e da un team di volontari.