Festival economie terzo millennio: è ora di creare il cambiamento vero

12063721_810615065719820_1313526153474474167_n
Share

“C’è molta differenza tra insegnare ed educare. Insegnare significa ‘mettere un segno’. Educare vuol dire tirare fuori il meglio di una persona”: ne è convinto il famoso life trainer Robert Jhonson, nel suo intervento di ieri ai  giovani durante la prima edizione del Festival delle Economie del Terzo Millennio che si chiude oggi a Castelfranco di Sopra (Arezzo).

12046633_810931272354866_6604302587847579777_n

Robert Jhonson al Festival

Flora Grandis e il sindaco di Castelfranco Enzo Cacioli

Flora Grandis e il sindaco di Castelfranco di Sopra

La giornata conclusiva è all’insegna dell’azione e della cooperazione.Dopo aver dedicato due giornate all’ascolto dei relatori che ci hanno illustrato, con parole talvolta crude, la realtà di un sistema in crisi – spiega Flora Grandis, presidente della Fondazione Terra Franca-Il Paese che vorrei onlus, organizzatrice dell’evento – abbiamo deciso di dedicare l’ultima parte del festival a chi ha voglia di reagire, in modo da creare una rete che fornisca degli strumenti utili ad uscire dal periodo di difficoltà che il nostro Paese, e non solo, sta attraversando”.

bruno_d._loretoJPG

Bruno Di Loreto Wurms

L’intera giornata si svolge all’interno del Condominio ArteBenessere, quartier generale della Fondazione Terra Franca – il Paese che Vorrei – Onlus, alle porte del borgo di Castelfranco di Sopra. I lavori partiranno alle 10:00 con un intervento del ricercatore Bruno di Loreto Wurms dal titolo Le due ecologie: il piano evolutivo del terzo millennio per passare dalla visione all’azione”.

A seguire l’antropologo e psicologo psicoterapeuta Luca Verrone spiegherà “L’importanza di saper immaginare il futuro nell’attuale crisi” e a chiudere Paolo Tintori presenterà l’esperienza di Arcipelago Scec. Dopo una pausa dedicata alla degustazione di prodotti tipici del territorio messi a disposizione da aziende biologiche locali, si riprenderà alle 14:30 con una tavola rotonda moderata dalla saggista Marie Noelle Urech che metterà a confronto “Esperienze virtuose di cambiamento” a partire dall’attività dell’imprenditore etico Renato Favero fino a Daniele Bartolini, che illustrerà Italia che cambia, primo portale territoriale del Casentino. La giornata si chiuderà alle 17:00 con un intervento di Cna e Confcommercio che porranno all’attenzione del pubblico dei dati sul commercio in Toscana.

11230652_810589555722371_1261268730932811315_n

la piazza di Castelfranco

Inoltre per tutta la giornata di oggi, a disposizione dei partecipanti (che, possono avere accesso gratuitamente a tutte le iniziative previa iscrizione all’Associazione, che ha un costo di 10 euro) all’interno del Condominio ArteBenessere ci saranno una serie di sportelli di consulenza al consumatore, come lo sportello psicolegale e Adr Resolution, che favoriscono la risoluzione di controversie in maniera alternativa, ma anche Banca Etica e uno speciale “ufficio di collocamento” chiamato “spazio lavoro ricerca-offerta” che metterà in contatto aziende e mondo del lavoro.

12042929_811011725680154_9034707455873413083_n

La ribattezzata “Piazza delle relazioni umane”

Spazio ai più piccini. Doppio appuntamento anche per i cittadini di domani, con il progetto “L’economia spiegata ai bambini e ai ragazzi” durante il quale i più giovani verranno intrattenuti da professionisti con spettacoli educativi che strizzano un occhio all’economia come il laboratorio “Da dove viene la moneta?” organizzato dall’Associazione Spazio Studenti Hermes di Arezzo e destinato ai bambini e ragazzi delle scuole elementari (dalle 14:30 alle 16:00) e medie (dalle 16:30 alle 18:00).

Il Festival delle Economie del terzo Millennio ha il patrocinio di Regione Toscana, Confcommercio, Camera di Commercio di Arezzo, CNA Firenze, Comune di Castelfranco Pian di Sco, Comune di Montevarchi, Comune di San Giovanni Valdarno, Comune di Bucine, Come di Cavriglia, Comune di Reggello, Comune di Terranuova Bracciolini.

Media partnership con Italia che Cambia, Altraeconomia, Terra Nuova, Human Economy, b-hop web magazine e Re Nudo.

È stato realizzato con il contributo di Essenti-ial, Borgo Mocale e Radici, la collaborazione di Associazione Spazio Hermes e l’aiuto di Ortinterrazza.

 

Sito web www.terrafranca.org

Fb: Festivaldelleconomiedelterzomillennio

Twitter: @EconomieTM_Fest

b-hop web magazine

b-hop web magazine

b-hop è informazione indipendente e costruttiva, per raccontare opportunità di cambiamento e storie di benessere autentico. Uno spazio di libertà e creatività dove la crescita interiore si integra con l’azione sociale e collettiva, guidati dal filo rosso della Bellezza.
b-hop web magazine
Share