Category Archives: Buenvivir

Grani antichi: a Novara di Sicilia il fascino e la magia dell’ultimo mulino ad acqua ancora attivo

(di Patrizia Caiffa) – A Novara di Sicilia, uno dei borghi più belli d’Italia in provincia di Messina, è possibile vivere il fascino delle tradizioni antiche in uno degli ultimi mulini ad acqua esistenti in Italia e ancora attivi. Non solo: il mulino detto “giorginaro” (dal nome della zona), costruito nel Quattrocento, è oggi all’avanguardia per la produzione di farine da grani antichi siciliani, tra i cibi di più alta qualità riscoperti di recente.

Giustizia: la rivolta dei giudici di pace contro la riforma, “noi bistrattati, a discapito dei cittadini”

“Giustizia ritardata è giustizia negata”. Certo, a suo tempo il barone di Montesquieu non avrebbe potuto neanche figurarsi gli ormai proverbiali ritardi della giustizia italiana, né avrebbe potuto immaginare l’ultima, complessa querelle, in corso con rimbalzi di accuse fra le parti in causa, per la definizione dello status dei giudici di pace: una categoria istituita nel 1991, ancora oggi al servizio dello Stato senza un inquadramento definitivo, lavoratori precari pagati sostanzialmente a cottimo e privi degli elementari diritti e tutele dei lavoratori.

A Roma il 22 aprile la corsa “Iulia run”: scuola e università insieme per sport e socialità

(di Barbara Riccardi) – Lo sport e la musica, due motori attrattivi per i ragazzi nel rigore del corpo e della mente, nel rispetto di regole e tempra. Una scuola aperta al territorio nel creare inclusione e socializzazione. Tutto ciò si realizzerà a Roma domenica 22 aprile, durante la corsa “Iulia run”, l’evoluzione della “Corsa di Giulio”, ideata e organizzata nelle scorse edizioni dal Liceo Giulio Cesare di Roma. Un evento che negli anni ha rivestito grande interesse da parte dei ragazzi del liceo, che quest’anno saranno ancora più coinvolti in una settimana di alternanza scuola/lavoro in tutoraggio con gli studenti dell’Università Luiss

Storie di rinascita in una graphic novel sui ragazzi rifugiati nel Kurdistan iracheno

(di Maralis) – Il 28 giugno del 2016 il fumettista Claudio Calia parte dall’aeroporto di Bologna per raggiungere il Kurdistan iracheno. La sua è una missione speciale: tenere dei workshop di fumetto in tre città curde ai ragazzi rifugiati dei centri giovanili gestiti dalla onlus Un Ponte per… E allo stesso tempo disegnare quello che vede, raccontando storie di vita e di guerra.

Nino, piccolo regista con sindrome di Asperger: “Be Kind, un viaggio gentile nelle diversità”

(di Rinaldo Felli) – Sindrome di Asperger, disturbo pervasivo dello sviluppo, autismo. Una diagnosi senza prognosi per un bambino di due anni mezzo.  Si chiama Nino il bambino affetto da questo disturbo ed ora, a dieci anni da quella sciagurata diagnosi, è protagonista, insieme alla mamma, la nota attrice, regista, scrittrice Sabrina Paravicini, del film “Be Kind” ovvero di “un viaggio gentile all’interno delle diversità attraverso lo sguardo della diversità”.

I ragazzi del cinema America lasciano Trastevere: “Andiamo in periferia”

(di Maralis) – L’hanno chiamata la “trasteverizzazione” di Roma. E’ il passaggio della “resistenza culturale” sperimentata a Trastevere, nelle periferie romane. I ragazzi del Cinema America, spodestati della loro piazza, annunciano di voler portare l’arena estiva nelle zone dove non c’è mai stata: Tor Sapienza, Valle Aurelia e porto di Ostia.

La Sala Troisi a Trastevere ai ragazzi del Cinema America, una vittoria per Roma

(di Maralis) – I ragazzi del Cinema America, che protestavano contro la demolizione della sala romana, ce l’hanno fatta: dal 31 ottobre prossimo, costituiti in associazione, gestiranno finalmente la storica Sala Troisi a Trastevere. Ci sono voluti 653 giorni di trafile burocratiche, sopralluoghi, autorizzazioni, corsi sulla sicurezza, incontri con le sovrintendenze, formazione dai Vigili del fuoco ecc… Quasi due anni fa hanno vinto un bando pubblico di Roma Capitale, ma solo tra qualche mese diventeranno i responsabili della sala che negli anni Cinquanta prese il nome di Induno e che aveva chiuso i battenti nel 2013.

A Roma la street art di “Pinacci Nostri” porta la bellezza nel quartiere Boccea e Pineta Sacchetti

(di Maralis) – Il progetto collettivo si chiama Pinacci nostri, street art dal basso a Pineta Sacchetti: movimento artistico indipendente nato nel 2015 a Roma, che porta la bellezza sui muri del quartiere. E la socialità in strada. In poco tempo gli street artist hanno recuperato le radici storiche di un pezzo importante della città che aveva completamente dimenticato se stesso.