Category Archives: Buenvivir

Richiedenti asilo: a Roma c’è Asinitas, la scuola di italiano che cura le ferite dell’anima

(di Maralis) – Quella di Asinitas è una scuola diversa. Le lezioni non si basano su libri di testo o grammatiche precostituite, ma su un materiale didattico ‘vivo’. Gli studenti dei corsi sperimentali di italiano sono richiedenti asilo, migranti, donne straniere con i bimbi. Si inizia in cerchio, col movimento corporeo. Con un abbraccio. Uno sguardo. E dunque, col sentire di esistere a partire dalla presenza fisica.

Orti didattici e turismo solidale: a Roma il parco della Caffarella è rinato grazie ai cittadini

di Maralis – Nel parco della Caffarella, a sud est della capitale, archeologia e storia romana si fondono col volontariato sociale. E i ragazzi dei licei coltivano orti didattici, organizzano visite guidate a tema, gestiscono un casale. Esempio perfetto di alternanza scuola-lavoro. Un vero e proprio training di turismo solidale dentro Vigna Cardinali, nel cuore di Roma. La Caffarella è un successo di cittadinanza attiva che dura da oltre 30 anni.

Ius soli: la scrittrice Igiaba Scebo e i suoi tweet artistici per descrivere una “Italia già meticcia”

di Patrizia Caiffa – Un invito a colpi di arte, cultura e bellezza per convincere governo  e parlamento ad approvare la legge sullo ius soli. Opere d’arte o autori famosi che dimostrano come l’Italia e l’Europa siano diventate grandi anche attraverso il meticciato e l’incontro virtuoso tra culture ed esperienze. E’ la provocazione gentile che sta lanciando in questi giorni via Twitter la scrittrice italo-somala Igiaba Scego, collaboratrice di molte testate e autrice di libri di successo come “La mia casa è dove sono”, “Adua”.

Dalla Svizzera girano l’Europa in camper. Con una cucina “mobile” per aiutare i rifugiati

di Maralis – Il progetto si chiama Rastplatz, letteralmente “piazzola di sosta”. E’ una cucina mobile a bordo di un camper che periodicamente lascia la Svizzera per raggiungere zone di confine nei Balcani. Ma anche le banlieue parigine e i campi di Dunkerque in Francia.

Clima: il film di Al Gore “Una scomoda verità 2” è una chiamata all’azione

di Filippo Bocci – Arriva nelle nostre sale Una scomoda verità 2, il nuovo film di Al Gore a undici anni di distanza dal primo. Se si trattasse di fiction potremmo commentare che l’ex vicepresidente degli Stati Uniti, numero 2 di Bill Clinton, si prende tutto lo schermo e sta in scena dalla prima all’ultima inquadratura. Questo per sottolineare quanto il premio Nobel per la pace spenda, oramai da tanti anni, tutto sé stesso nella battaglia titanica contro il riscaldamento del pianeta.

Nel cremonese “I Colibrì” è la scuola che non ti aspetti: qui i bambini imparano liberi e creativi

di Anna Maria Cebrelli – La scuola può essere altro rispetto a quanto siamo abituati; può diventare un insegnamento vivo, vibrante perché passa attraverso l’esperienza e il rispetto: così è nata quest’anno, nel Cremonese, I Colibrì. Si tratta di una scuola di educazione parentale e biocentrica che accoglie bambini dai 3 ai 14 anni e basa la sua operatività sul metodo attivo e di compartecipazione, camminando mano nella mano con varie pedagogie (Metodo Asiri, Steiner, Toro, Lodi, Summerhill, pedagogia della lumaca, movimento biodanza).

Autunno: la lezione semplice (ma dimenticata) della vendemmia

Autunno, tempo di raccolta dell’uva e di vendemmia. Sono pochi, purtroppo, quelli che hanno ancora il privilegio di vivere questa esperienza in prima persona. Che è una semplice ma profonda lezione di vita – come tante altre legate al rapporto con la natura e con la terra – per capire come  funziona oggi la nostra società post moderna. E come funzioniamo noi. Perché da una società agricola una volta basata sulla condivisione e sulla solidarietà oggi ci ritroviamo, in gran parte, chiusi nei nostri mondi egoici ed invidualisti.

15 richiedenti asilo e un corto d’animazione sul mondo del lavoro: è il progetto “Funkino”

Possono bastare 5 minuti per trasmettere empatia e (speriamo) smontare qualche pregiudizio. 5 minuti è la durata del corto di animazione Funkino, un progetto innovativo che coinvolgerà 15 richiedenti asilo e rifugiati accolti a Palermo e un virtuoso team di giovani creativi che usano l’arte per creare integrazione.