Ha un nome la cantante lirica di strada del video virale: è Sophia Chayka, soprano ucraina

(di Patrizia Caiffa) –  Si chiama Sophia Chayka, è una soprano ucraina di Lviv (Leopoli) e ha 23 anni. E’ la cantante di strada che ha incantato i passanti a Roma, in via Condotti, in un video diventato in poche ore virale, raggiungendo 22 milioni di visualizzazioni e passaggi sulle reti televisive pubbliche e private. La misteriosa cantante dalla voce di usignolo che cantava “Torna a Surriento” si è rivelata rispondendo il 15 gennaio tra i commenti sul profilo Facebook di Bruno Vallo, l’autore del video, ex ufficiale dell’aeronautica in pensione di Brindisi. Vallo si trovava a passare per caso il 10 gennaio in via Condotti, alle 18.15, e ha postato il video.

“Ringrazio di cuore a tutti coloro, che mi hanno ascoltato ed apprezzato, facendomi dei carissimi e graditi complimenti”, scrive Sophia su Facebook, presentandosi in un italiano stentato: “Sono un’artista soprano ucraina, ma attualmente frequento ancora il conservatorio, ed essendo in vacanza in Italia, per alcuni giorni, ho approfittato, per cantare alcune canzoni napoletane, che amo molto, ma che ritenevo prima difficili da imparare:) perché non capisco il dialetto napolitano. Ho potuto imparare così bene la pronuncia, grazie ad un mio amico artista napoletano, e comprendere il significato solo dopo aver visitato Napoli e Sorrento. Quindi siccome le mie intenzioni sarebbero quelle di continuare i miei studi musicali in Europa. Mi esibisco anche in strada”.

Cattura2

Abbiamo parlato al telefono con Sophia, che vive in provincia di Napoli ma è di passaggio a Roma con l’amico napoletano che le ha insegnato le canzoni per esibirsi di nuovo in via Condotti, se il tempo lo permetterà. La conversazione procede a fatica in italiano, francese e inglese, con l’aiuto e i suggerimenti dell’amico.

Sophia hai una voce meravigliosa. Ma perché canti per strada, in Italia?

Perché mi piace cantare. Sono in Italia perché mi ha invitato mia zia. A Lviv ho quasi finito i miei studi al conservatorio ma vorrei continuarli in Europa. Allora canto in strada perché così mi esercito con la voce e posso incontrare molte persone. Ho incontrato un uomo che mi ha insegnato il napoletano e questa canzone ‘Torna a Surriento’. Ora abito vicino a Napoli ma cantavo nelle strade di Napoli. Quella è stata la prima volta che ho cantato a Roma. .

Le chiedo di farmi sentire la stessa canzone, si schermisce: “La mia voce di mattina non è molto forte. Non posso cantare bene”.

E invece canta, per quasi un minuto, la stessa canzone del video. Una voce sublime.

Ti sei accorta che in meno di una settimana 17 milioni di persone hanno visto il video? Come ti senti? Perché hai aspettato tanto a rivelarti?

Emozionata. Per me è stato scioccante. Non ho potuto scrivere prima perché ero scioccata.

Sophia cosa vuoi fare ora?

Voglio vedere Roma, cantare, tornerò a via Condotti.

Sai che ci saranno persone che ti riconosceranno?

Si lo so (ride).

Ora la tua vita potrebbe cambiare: sei emozionata o hai paura?

Io non volevo che molti mi vedessero perché penso sia negativo per i miei studi in Ucraina. Temo che il mio maestro di canto non sia contento, finché non finisco il conservatorio. Mi mancano tre mesi. Ma poi ho parlato con mia madre che è molto contenta e mi ha detto che la televisione ucraina ha parlato di me. Ora sono felice perché per una cantante è importante che tutti apprezzino il tuo talento.

Intanto nei commenti sotto il video postato da Bruno Vallo, oltre alle migliaia di complimenti e qualche dubbio, cominciano ad arrivare delle conferme.

Maria Melnychyn scrive in spagnolo: “Conosco questa ragazza, non ero sicura ma ci siamo incrociate al conservatorio di Lviv, studiava canto. Non è napoletana, è ucraina e ha molto talento. E’ vero che ha molto talento. Speriamo che la vita le regali una gran carriera di cantante. Si chiama Sophia Chayka”.

maria

Tra i commenti è apparsa anche una giovane di nome Tetyana Nanivska, che sostiene di essere la sorella (qui nella traduzione dall’ucraino fornita da Facebook):

sorella

 

E su YouTube appaiono alcuni video in cui Sophia, più giovane, è riconoscibile.

Poi il 17 gennaio Bruno Vallo posta sulla sua pagina una ennesima conferma: anche lui ha parlato al telefono con Sophya.

Cattura1

Possiamo solo augurare a questo usignolo speciale e misterioso tutto il bene possibile: di continuare a cantare, studiare e volare libera e felice per le strade del mondo.

Patrizia Caiffa

Patrizia Caiffa

Giornalista professionista, scrittrice, sempre in viaggio nei vari Sud del mondo e curiosa di nuove avventure, dentro e fuori di me. Io b-hop perché amo cantare con le parole per esprimere bellezza e dare voce contro le ingiustizie che coinvolgono popoli e migranti.
Patrizia Caiffa
Patrizia Caiffa

Patrizia Caiffa

Giornalista professionista, scrittrice, sempre in viaggio nei vari Sud del mondo e curiosa di nuove avventure, dentro e fuori di me. Io b-hop perché amo cantare con le parole per esprimere bellezza e dare voce contro le ingiustizie che coinvolgono popoli e migranti.