Tag Archives: genitori

Nel cremonese “I Colibrì” è la scuola che non ti aspetti: qui i bambini imparano liberi e creativi

La scuola può essere altro rispetto a quanto siamo abituati; può diventare un insegnamento vivo, vibrante perché passa attraverso l’esperienza e il rispetto: così è nata quest’anno, nel Cremonese, I Colibrì. Si tratta di una scuola di educazione parentale e biocentrica che accoglie bambini dai 3 ai 13 anni e basa la sua operatività sul metodo attivo e di compartecipazione, camminando mano nella mano con varie pedagogie (Metodo Asiri, Steiner, Toro, Lodi, Summerhill, pedagogia della lumaca, movimento biodanza).

“A scuola si impara giocando”: i consigli di Barbara Riccardi, l’insegnante da Nobel

Da piccola andava male a scuola perché si annoiava. Finché “ad un certo punto della vita mi sono dovuta rimboccare la maniche”. Oggi è considerata una delle migliori 50 insegnanti del mondo. I suoi alunni della scuola primaria imparano giocando. In questo modo i bambini si divertono (gli insegnanti pure) e diventeranno adulti migliori: più sicuri di sé e positivi, capaci di pensieri critici, logici e creativi, di autonomia e imprenditorialità. E’ questa la sfida di Barbara Riccardi, l’insegnante da Nobel. Nel 2016 è stata tra i primi cinquanta finalisti al Global teacher prize 2016 che si è svolto a Dubai, il “Nobel” che premia i migliori insegnanti del mondo. 

I bambini della guerra: migliaia di piccoli siriani a Beirut senza scuola, costretti a mendicare

(reportage dal Libano) – La spazzatura sembra essere il leitmotiv di Beirut, spesso intervallata da bambini profughi siriani che spariscono nelle montagne di sacchi neri alla ricerca di qualcosa di utile. Considerati fastidiosi scarti sociali, i piccoli siriani, come i rifiuti della società dei consumi, si ammassano agli angoli delle strade. Fermano i passanti, chiedono l’elemosina, infastidiscono con la loro presenza il libanese medio.

Cagliari, dopo il “no” della scuola: il sorriso dei bambini vince le pochezze degli adulti

I fatti in sintesi: due bambini migranti giunti a Cagliari da soli, come tanti altri in Sardegna e in tutta Italia. Inseriti in una comunità di accoglienza, dall’inizio dell’anno scolastico vengono iscritti in una scuola paritaria gestita dalle Suore Mercedarie, che a Cagliari hanno due istituti: le suore hanno risposto positivamente alla richiesta giunta dai tutori e dalle istituzioni laiche e religiose che a Cagliari si occupano dei rifugiati e richiedenti asilo. E qui casca l’asino: scatta la rivolta di alcuni genitori inorriditi perché i loro pulcherrimi figlioletti sono stati messi vicino a dei “luridi negretti” magari portatori di malattie terribili, tipo la peste, la lebbra, il beri beri o la dengue. Hanno chiesto addirittura alle suore bagni separati.

A Roma riapre il Teatro Villa Pamphili: spettacoli e laboratori per bambini e prosa al tramonto

Una bella notizia per gli amanti del teatro e per i romani che già frequentano una delle ville più suggestive della capitale, la meravigliosa Villa Pamphili: ha riaperto i battenti domenica 17 luglio il Teatro Villa Pamphili, uno spazio molto suggestivo in mezzo al verde, promosso della Rete Teatri in Comune di Roma Capitale, diretto da Veronica Olmi. La proposta prevede spettacoli per bambini e ragazzi, la prosa al tramonto e laboratori dedicati ai più piccoli e alle famiglie: una piccolissima anteprima della stagione 2016/2017 che inizierà il 1 settembre.

Il business del “baby food” in un manuale di “autodifesa” per genitori e bimbi

Il “baby food”? È un’invenzione del marketing. Il cibo industriale per bambini – dal latte di crescita agli omogeneizzati – è un business, il cui valore stimato è di circa 30 miliardi di dollari Usa. Ma è un genere di alimentazione corretta per i nostri bambini? A fare luce su questo mondo è un libro della giornalista Laura Bruzzaniti “Non aprire quella pappa!” (Altreconomia) che sarà in vendita dall’11 febbraio.

Decalogo per resistere alla sciatteria estiva (2)

Eccoci alla seconda puntata del nostro decalogo per cercare di resistere alla sciatteria estiva, malattia gravissima, che si espande ovunque e senza risparmiare ambienti e circostanze esistenziali. In questa puntata ci rivolgeremo a 5 situazioni comportamentali tipiche, che rendono troppo spesso situazioni e momenti di libertà e serenità riposante, fonte di tensioni e snervamento.

Bullismo: quali strategie per prevenirlo e combatterlo?

Un ragazzo con disabilità tenuto per un’ora legato ad un cancello e poi filmato nel Salento. Una votazione per stabilire “la ragazza più brutta” della scuola, come avvenuto negli Usa e come spesso accade in situazioni meno conosciute. Sono tanti i casi di bullismo o cyberbullismo giovanile che ogni giorno ci rimandano le cronache. Ma cos’è il bullismo e come arginarlo?