Tag Archives: europa

Eclissi solare del 21 agosto 2017: un evento storico che segnerà gli Usa e il mondo?

L’eclissi solare totale del 21 agosto 2017 lascerà un ricordo importante nell’immaginario collettivo, soprattutto in quello del popolo americano: il cono di ombra dell’eclissi attraverserà gli Stati Uniti, da Ovest verso Est. Un’eclissi totale che tocchi unicamente un Paese è fatto assolutamente raro.

Lampedusa, tre anni dopo: “Quel giorno in cui tutto lì cambiò ma non nel resto del mondo”

Per una di quelle nude coincidenze che assumono l’abito della fatalità, mi trovavo a Lampedusa nei giorni immediatamente successivi alla tragedia del 3 ottobre 2013, durante la quale furono recuperati i corpi di 366 migranti.

Il muro della Manica per fermare i migranti: il diritto alla felicità non è per tutti?

Londra vuole costruire il muro della Manica a Calais, in Francia, per fermare i migranti: costerà 2,7 miliardi di euro e sarà alto 4 metri e lungo 1 km.

Migranti: Medici senza frontiere, “la Libia è una trappola per chi fugge”. Le testimonianze

Questa apparentemente non è una bella notizia. Ma è una buona notizia sapere quante persone vengono salvate ogni giorno e quali sono i suggerimenti degli operatori umanitari che lavorano sul campo per evitare che questo dramma epocale diventi ancora più gravi. Per questo motivo b-hop, che sceglie di proporre sempre una informazione costruttiva, ha deciso di condividere oggi una potente gallery di immagini, storie e testimonianze, seppur drammatiche, che rientrano nel grande sforzo umanitario e comunicativo di Medici senza frontiere, per informare correttamente su quanto sta accadendo in Libia e nel Mediterraneo, perché le persone migranti che soffrono e muoiono durante la fuga verso una vita migliore non rimangano numeri ma diventino volti.

Brexit: quali conseguenze per l’Italia, l’Europa, il mondo?

(da Londra) – Le immediate conseguenze del Brexit hanno portato sul Regno Unito un clima di sgomento generale: la vittoria estremamente risicata del partito del “leave” ha mostrato un paese profondamente diviso.

Emergenza profughi: Giovanni Maria Flick, “Europa ritrova la tua umanità”

L’Europa – oltre che di un Ministro dell’economia – avrebbe bisogno di un “Ministro dell’umanità” incaricato di far rispettare i diritti umani e salvaguardare la dignità di tutti, soprattutto dei migranti, dei profughi in fuga da guerre e miseria che bussano alle nostre porte e si vedono chiudere le porte in faccia: oltre un milione ne sono arrivati lo scorso anno, soprattutto dalla rotta balcanica, almeno 50 mila nel solo mese di gennaio. E’ la provocatoria e costruttiva proposta del presidente emerito della Corte Costituzionale Giovanni Maria Flick, che non cessa di difendere in ogni sede il valore della dignità di ogni essere umano. Ne ha scritto anche in un saggio intitolato proprio  “Elogio della dignità” (Lev, 2015). Oggi ad averne più bisogno, in questa Europa sempre più fortezza e sempre più egoista, sono proprio i migranti. “Se Auschwitz è stato il cimitero dell’Europa – ci dice – oggi il cimitero dell’Europa è il Mediterraneo”.

L’Isis, l’Europa e il tramonto dell’Occidente: quali valori ricostruire?

Gli ultimi eventi mondiali risuonano ancora dentro di noi, lasciando spazio ad una riflessione più calma, meno emotiva e più profonda. Il fenomeno dell’Isis ci richiede un esame attento perché sarebbe ingenuo credere che sia il frutto mostruoso nato dall’unione di un pugno di fanatici in qualche parte del Medio Oriente. In realtà è anche una nostra creatura, un bubbone che si è creato su un organismo malato e indebolito, come lo è oggi l’Occidente.  

L’Europa (e l’Italia) presto su Marte. Perchè se l’acqua c’è…

Ray Bradbury non aveva dubbi: su Marte l’acqua c’è e può fare crescere una intera foresta in una sola notte. Ray Bradbury, tuttavia, è solo l’autore del pur bellissimo “Cronache marziane” e immaginava il pianeta rosso come una riserva per un’umanità condannata alla barbarie sulla Terra. E se finora quest’avventura di cercare la vita su Marte è sembrata muoversi sotto la bandiera degli Stati Uniti d’America, da ieri le cose potrebbero ufficialmente cambiare. Il 25 novembre, infatti, l’Agenzia Spaziale Europea e l’Agenzia Spaziale Italiana hanno presentato a Cannes la prima fase della missione ExoMars, una sonda che verrà lanciata nel marzo del 2016 dal cosmodromo russo di Baikonur nel Kazakhstan col compito di raggiungere, dopo un viaggio di 7 mesi, l’orbita di Marte per indagare la presenza di metano e altri gas presenti nell’atmosfera, possibili indizi di una presenza di vita attiva.