Tag Archives: crisi

“A scuola si impara giocando”: i consigli di Barbara Riccardi, l’insegnante da Nobel

Da piccola andava male a scuola perché si annoiava. Finché “ad un certo punto della vita mi sono dovuta rimboccare la maniche”. Oggi è considerata una delle migliori 50 insegnanti del mondo. I suoi alunni della scuola primaria imparano giocando. In questo modo i bambini si divertono (gli insegnanti pure) e diventeranno adulti migliori: più sicuri di sé e positivi, capaci di pensieri critici, logici e creativi, di autonomia e imprenditorialità. E’ questa la sfida di Barbara Riccardi, l’insegnante da Nobel. Nel 2016 è stata tra i primi cinquanta finalisti al Global teacher prize 2016 che si è svolto a Dubai, il “Nobel” che premia i migliori insegnanti del mondo. 

Roma, appello della storica libreria Odradek, “aiutateci a resistere”. Al via gara di generosità

Le librerie indipendenti, si sa, non sono attività commerciali redditizie. “Sono luoghi di passione e resistenza, dove il lavoro non viene pagato come dovrebbe”. Davide Vender, proprietario insieme alla moglie Katia, della storica libreria Odradek, da 20 anni luogo di cultura e incontri nel centro di Roma (via dei Banchi Vecchi 57), ha deciso, con coraggio e umiltà, di rendere pubbliche le loro difficoltà economiche e di lanciare una richiesta d’aiuto e un appello: “Serve un rapido intervento per non chiudere i battenti. Perché privarci delle cose belle?”

Brexit: quali conseguenze per l’Italia, l’Europa, il mondo?

(da Londra) – Le immediate conseguenze del Brexit hanno portato sul Regno Unito un clima di sgomento generale: la vittoria estremamente risicata del partito del “leave” ha mostrato un paese profondamente diviso.

Vite on line: consigli per un buon uso di Facebook

“Facebook ti aiuta a connetterti e a rimanere in contatto con le persone della tua vita”. Questo è il motto riportato nella home page del sito, capace di riassumere in una frase l’utilità della piattaforma che da utenti ci accingiamo a utilizzare. Connettersi e restare in contatto con le persone della nostra vita appare un servizio di indubbia utilità, inoltre Facebook è rapido, di semplice utilizzo, efficace, multimediale, in tutto e per tutto migliore di qualsiasi altro media tradizionale – compreso il così detto internet 1.0.

Gravi danni all’agricoltura europea se passerà l’accordo TTIP tra Usa e Ue: ecco perché

Volete che le nostre tavole vengano inondate di carni importate dagli Stati Uniti che contengono ormoni dannosi per la salute, prodotte con standard di sicurezza alimentari molto bassi? Volete che il prezzo del nostro latte venga abbattuto dall’ingresso di quello Usa o che i nostri prodotti DOC o DOP possano esserne danneggiati? Volete che i nostri agricoltori, soprattutto i piccoli, che già faticano non poco a guadagnare dalle loro attività o a difendere la qualità del cibo, scompaiano definitivamente? Se avete risposto “no” a tutte queste domande, allora forse anche voi siete contrari all’accordo commerciale TTIP: una sigla difficile da pronunciare e ostica da comprendere ma saperne di più vuol dire capire il futuro che ci si prepara, a nostre spese: se la fase di negoziazione tra l’UE e gli Stati Uniti andasse a buon fine, secondo gli esperti potrebbe portare al disastro l’agricoltura europea.

Decrescita felice: Maurizio Pallante, “non siamo ancora usciti dalla crisi”

Non è vero che siamo usciti dalla recessione, che l’occupazione è aumentata e che la crescita del Pil sarà sicuramente la soluzione alla crisi economica e ai tanti problemi dell’Italia. A sfatare tanti proclami che ogni giorno, a fasi alterne, ci vengono propagandati dai media mainstream (che ovviamente riportano la voce degli interessi politici ed economici che li tengono in vita), è il fondatore del Movimento per la decrescita felice Maurizio Pallante, in una intervista a b-hop in occasione dell’uscita del suo ultimo libro “Destra e sinistra addio. Per una nuova declinazione dell’uguaglianza” (Edizioni Lindau, 2016). Una lunga chiacchierata che divideremo in due parti, per la gioia dei nostri lettori più affezionati, già molto avvezzi a questi temi e ad una idea di società impegnata nella realizzazione di “un altro mondo possibile”.

Anno nuovo vita nuova? Avere il coraggio di essere ciò che siamo veramente

L’inizio di un Anno Nuovo si carica sempre di tutte le nostre speranze in un miglioramento qualsiasi, per noi, per le persone a cui siamo connessi, per il mondo. Sembra che l’interesse delle persone si sposti sempre di più verso il mondo, mettendo in seconda istanza quello personale. Molte delle lettere a Babbo Natale, appese all’Albero di Natale nella Stazione di Firenze, chiedevano, dopo la macchina nuova, l’amore e tanti soldi, la pace nel mondo. Soprattutto le lettere dei bambini! La situazione attuale non è rosea ma non è peggiore di altre precedenti nella Storia.

Buone prassi contro la crisi: l’impresa sociale per creare occupazione nei Balcani

(dal Montenegro) – Elba non è solo il nome di un’isola che evoca atmosfere estive di riposo e acque cristalline. È anche l’acronimo del progetto “Emergenza Lavoro nei Balcani”, sostenuto da Caritas Italiana, che mira alla costruzione di imprese sociali a favore delle fasce più vulnerabili della popolazione locale di ben sette Paesi del Sud Est Europa (Albania, Bosnia Erzegovina, Grecia, Kosovo, Macedonia, Montenegro, Serbia) a cui si è aggiunta la Bulgaria come osservatore. In un momento storico caratterizzato dalla crisi economica che, incominciata nel 2008, ancora continua a piagare la vecchia e malata Europa, l’economia sociale sembra essere una delle poche valide alternative ad un logorante sistema capitalista che sta finendo di spolpare un continente ridotto ormai all’osso.