Tag Archives: città

Viaggi: Vietnam, scopriamo Ho Chi Minh sul cyclo del signor Hîa

(dai nostri viaggiatori in Vietnam) – Non smette mai di sorridere mentre guida il cyclo e racconta i quattro anni in un campo di rieducazione comunista durante la guerra in Vietnam, le fatiche di avviare un’attività lavorativa a Ho Chi Minh City (ex Saigon) o di acquistare le medicine per la moglie gravemente malata. Spesso chi guida il cyclo (un triciclo con una sedia per un passeggero) è una persona esperta della città, socievole, a cui piace scherzare e che ama raccontare le storie del proprio passato. Il signor Hîa, conducente di cyclo da oltre 18 anni, rispecchia a pieno queste caratteristiche.

Amedeo, l’artista di strada che colora l’inciviltà delle nostre città

Negli stessi giorni in cui le testate on line riportano un vergognoso video con il fermo immagine di un lurido tifoso dello Sparta Praga che urina su una inerme mendicante accucciata a Ponte Sant’Angelo, in pieno centro di Roma, tra l’indifferenza dei passanti, Amedeo Buratti se la fischietta mentre colora l’inciviltà delle nostri città di campi assolati, tramonti e prati verdi. La bellezza è la nostra risposta allo sdegno per l’inaccettabile oltraggio.

Cibi sani: la ricetta dell’hummus, una delizia del Medio Oriente. Guarda il video

(dai nostri corrispondenti a Londra) – Londra è una citta multietnica, con tanti italiani e persone provenienti da tutto il mondo. In questo variopinto e divertente melting pot di lingue e culture diverse, si ha l’opportunita di conoscersi reciprocamente e scoprire anche gustose ricette che coniugano la scoperta di nuovi sapori alla possibilità di alimentarsi in maniera sana, nutriente e – perchè no? – economica.

Natale: ad Abbadia San Salvatore rivive la tradizione delle “Fiaccole”

Ad Abbadia San Salvatore torna a rivivere la tradizione delle Fiaccole di Natale. Tra passato e contemporaneità la città del Monte Amiata si prepara a celebrare un antico rito del fuoco i cui preparativi prenderanno il via tra qualche giorno, svelando il volto più intimo e affascinante di questa montagna che racconta di saperi ancestrali e profuma di sapori senza tempo. Inizierà i primi giorni di dicembre la costruzione delle Fiaccole, le tradizionali cataste di legna a forma piramidale che si levano al cielo in attesa della mezzanotte del 24 dicembre quando poi verranno incendiate. Un celebrazione le cui origini risalgono alla notte dei tempi, che coinvolge l’intera popolazione e che si tramanda di generazione in generazione.

Parigi: “Ti aspetti che la città sia chiusa e invece…la vita. Ma questa volta di più”

dalla nostra corrispondente a Parigi – Era un venerdì come un altro di una tiepida giornata di fine autunno, in una delle città più belle del mondo. Era un venerdì da passare a teatro, ad un concerto, allo stadio perché no, ho trovato due biglietti, ci vediamo a “Répu” prendiamo un bicchiere, ancora non l’hai provato il cambogiano sul canale?

Profughi: a Venezia e in 60 città italiane domani la Marcia delle Donne e degli Uomini scalzi

“E’ arrivato il momento di decidere da che parte stare”: anche b-hop aderisce alla Marcia delle Donne e degli Uomini Scalzi che si svolgerà domani, 11 settembre, al Lido di Venezia – in concomitanza con il Festival del Cinema – e coinvolgerà oltre 60 città italiane e più di 300 organizzazioni. Vi hanno aderito 1500 artisti e personalità del mondo della cultura

Città sostenibili: a Roma l’innovazione tecnologica e culturale è nel parco

Nella suggestiva cornice di Villa Ada a Roma il 18 e 19 luglio si ripropone “Smart Camp”, primo parco urbano dedicato all’innovazione tecnologica e culturale, allestito all’interno della rassegna musicale Villa Ada – Roma Incontra il Mondo.

Civita di Bagnoregio, “la città che muore”. Una petizione on line per salvarla

Civita è un borgo antico che fa parte del comune di Bagnoregio, in provincia di Viterbo, quasi al confine fra Lazio ed Umbria. Viene descritta come la “città che muore” perchè, a causa della morfologia del terreno su cui sorge, a poco a poco rischia di scomparire. Agenti atmosferici e disboscamento selvaggio hanno infatti causato la lenta e progressiva erosione della collina e della vallata circostante. In questi giorni è stata lanciata anche una petizione per salvarla sulla piattaforma on line Change.org