Tag Archives: autoproduzione

A Roma studenti di seconda e terza media vanno “a scuola di gelato”

Cosa ci fanno degli studenti in un laboratorio di gelateria? E un gelataio in una classe di seconda media che spiega agli alunni la tecnica di bilanciamento dei gusti? E perché ogni sabato tutti corrono verso il “Carpe diem”? A Roma esiste una gelateria che è anche luogo di formazione, creatività e progettualità. Si chiamaStrawberry fields” ed è nata nel 2011 dal sogno di Geppy Sferra.

Il primo ristorante di cucina diffusa in Sicilia: con “Le mamme del borgo” di Motta Camastra

E’ un pasto itinerante, divertente ed originalissimo, quello proposto da “Le mamme del borgo” di Motta Camastra (Me), delizioso paesino arroccato sulla valle che si affaccia sulle spettacolari Gole del fiume Alcantara. E’ il primo ristorante di cucina diffusa in Sicilia, che ha preso l’idea dall’esperienza omonima avviata in Puglia a Tricase mare, in provincia di Lecce, intrapresa dall’associazione “Game”, cui sono associate. I sapori tipici siciliani cucinati in casa e gustati direttamente tra le vie del borgo.

Alla scoperta dei grani antichi siciliani: Tumminia, Russello, Farro, Saragolla, Maiorca…

In Sicilia, che per clima e posizione riesce a produrre ancora i tesori di un tempo, è partita la “rivoluzione dei grani antichi“, con sempre più agricoltori che passano al biologico e riscoprono le sementi locali. Ad oggi sono circa 500 gli ettari di terra riconvertiti ma secondo stime ufficiose in futuro potrebbero essere almeno 3.000. Farro, Timilia (detto anche Tumminia), Russello, Saragolla, Maiorca, Senatore Cappelli, sono questi i nomi. Li descrive a b-hop, dall’alto della sua esperienza e cultura, Arturo Genduso, studioso ed agronomo, impegnato come produttore nell’agricoltura biodinamica, perseguendo il metodo ante 1800. E’ anche il mentore di alcuni nomi di spicco internazionale, tra cui chef che impiegano grani antichi per una cucina più sana e naturale.

Cibi sani: la ricetta dell’hummus, una delizia del Medio Oriente. Guarda il video

(dai nostri corrispondenti a Londra) – Londra è una citta multietnica, con tanti italiani e persone provenienti da tutto il mondo. In questo variopinto e divertente melting pot di lingue e culture diverse, si ha l’opportunita di conoscersi reciprocamente e scoprire anche gustose ricette che coniugano la scoperta di nuovi sapori alla possibilità di alimentarsi in maniera sana, nutriente e – perchè no? – economica.

Ortiche per fare la birra: ricette e vantaggi della permacultura vegan

Vieni, c’è una strada nell’orto, il suo nome conosco, vuoi conoscerlo tu? D’accordo, Claudio Villa si potrebbe rigirare nella tomba vedendo modificata una parola della sua nota canzone ma, superata questa suggestione, rimane il concetto: che è il tema centrale de “Il libro della permacultura vegan”, edito da Edizioni Sonda (360 pagine, 18 euro) e scritto da Graham Burnett, leader a livello mondiale di questo approccio.

Autoproduzione: su YouTube gli antichi saperi e le ricette di Benedetta

Benedetta è una ragazza molto solare, con tante passioni e un talento nascosto (ma non troppo!): quello di avere le mani d’oro. Sa fare un po’ tutto: dai dolci al sapone, dalle conserve ai profumi per la casa. Tutto con un’unica modalità: l’autoproduzione a basso costo. Nata e cresciuta nelle Marche, in campagna, in un piccolo paese in provincia di Fermo che si chiama Altidona.

Prima che la mente sorga…

7a

Roma, un Gruppo di acquisto solidale (Gas) per l’autoproduzione di verdure bio

Come essere sicuri che il cibo che mangiamo ogni giorno sia veramente biologico e, magari, anche realizzato in maniera solidale e conviviale? Autoproducendolo tramite un Gruppo di acquisto solidale (Gas). E’ quanto sta avvenendo a Roma, grazie alla nuova idea dell’agronomo Marino Musina, che ha lanciato da poco un Gas intitolato ironicamente “Il cetriolo e l’ortolano”. Chi vive nella zona sud ha oggi la possibilità di dare una mano, se vuole, a coltivare insalate, patate, ortaggi, legumi e poi ricevere a casa ricche cassette di prodotti maturi. In linea con il trend nazionale che sta dimostrando come l’agricoltura sia oggi l’unico settore in crescita, con buone opportunità di lavoro per chi vuole rimboccarsi le maniche: +7,1% di occupati, soprattutto lavoratori indipendenti.