SMS CINEMA: “Ammore e malavita” dei Manetti bros

Dopo il successo di Song’e Napule nel 2013 i due creativi fratelli Manetti, sceneggiatori e registi, uniscono in questo delizioso film le atmosfere della sceneggiata napoletana e gli echi pulp tarantiniani per un Leggi tutto »

Rebirthing: il respiro circolare che regala benessere e nuova consapevolezza

(di Maralis) – Le premesse del Rebirthing, letteralmente ‘rinascita’, sono affascinanti. Leonard Orr, psicologo americano appassionato di filosofia indiana, è il fondatore della pratica nata agli albori degli anni Settanta. Lui ci arriva Leggi tutto »

A Roma il Museo Boncompagni Ludovisi, una chicca per gli amanti di arti decorative e moda

(di Patrizia Caiffa) – A Roma c’è un piccolo museo, sconosciuto ai più, che è una vera chicca per gli amanti delle arti decorative, la moda e il costume del XIX e Leggi tutto »

In Italia sbarca BOP (Body Orchestra Project), la “body music” per suonare con corpo e voci

(di Rinaldo Felli) – Cos’è BOP?  E’ il suono onomatopeico prodotto da un movimento della mano verso la bocca. Ma BOP è anche l’acronimo di Body Orchestra Project, il nuovo corso di Leggi tutto »

Libri: i racconti brevi di “Spicchi”, l’esordio letterario (e visual) di Alessia Di Marco

(di Patrizia Caiffa) – Si legge tutto d’un fiato e si assapora con gusto, proprio come gli spicchi di un mandarino, spesso dolci, a volte aspri, uno spicchio un boccone. Sono i  Leggi tutto »

 

SMS CINEMA: “Ammore e malavita” dei Manetti bros

Dopo il successo di Song’e Napule nel 2013 i due creativi fratelli Manetti, sceneggiatori e registi, uniscono in questo delizioso film le atmosfere della sceneggiata napoletana e gli echi pulp tarantiniani per un prodotto originale, ben fatto e divertente

Rebirthing: il respiro circolare che regala benessere e nuova consapevolezza

(di Maralis) – Le premesse del Rebirthing, letteralmente ‘rinascita’, sono affascinanti. Leonard Orr, psicologo americano appassionato di filosofia indiana, è il fondatore della pratica nata agli albori degli anni Settanta. Lui ci arriva dopo aver sperimentato su di sé gli effetti sconvolgenti del respiro circolare durante un’immersione in acqua calda.

A Roma il Museo Boncompagni Ludovisi, una chicca per gli amanti di arti decorative e moda

(di Patrizia Caiffa) – A Roma c’è un piccolo museo, sconosciuto ai più, che è una vera chicca per gli amanti delle arti decorative, la moda e il costume del XIX e XX secolo. Si tratta del Museo Boncompagni Ludovisi (in via Boncompagni, 18) nell’omonimo villino Boncompagni, una donazione allo Stato italiano fatta dalla nobildonna di origini svedesi Alice Blanceflor de Bildt, moglie del principe Andrea Boncompagni, nel 1970, a patto che fosse adibito a “scopi artistico-culturali di pubblica utilità” e fruiti da romani e turisti in maniera totalmente gratuita. Ora è gestito dal Polo museale del Lazio.

In Italia sbarca BOP (Body Orchestra Project), la “body music” per suonare con corpo e voci

(di Rinaldo Felli) – Cos’è BOPE’ il suono onomatopeico prodotto da un movimento della mano verso la bocca. Ma BOP è anche l’acronimo di Body Orchestra Project, il nuovo corso di body music che la Fonderia delle Arti di Roma propone da quest’anno grazie all’ideazione e direzione dalla poliedrica Claudia Pellegrini, insegnante di musica, cantante, attrice, regista.

Libri: i racconti brevi di “Spicchi”, l’esordio letterario (e visual) di Alessia Di Marco

(di Patrizia Caiffa) – Si legge tutto d’un fiato e si assapora con gusto, proprio come gli spicchi di un mandarino, spesso dolci, a volte aspri, uno spicchio un boccone. Sono i  51 racconti brevi o brevissimi di “Spicchi” (Libri Liberi, 2017, 10 euro) che compongono l’esordio narrativo di Alessia Di Marco, fiorentina, laurea in lettere e un passato come copywriter, un talento narrativo nascosto che fa pendant con la sua laurea in lettere (rinchiusa per troppo tempo nel cassetto) e il desiderio struggente e inevitabile di scrivere piccole storie.

Richiedenti asilo: a Roma c’è Asinitas, la scuola di italiano che cura le ferite dell’anima

(di Maralis) – Quella di Asinitas è una scuola diversa. Le lezioni non si basano su libri di testo o grammatiche precostituite, ma su un materiale didattico ‘vivo’. Gli studenti dei corsi sperimentali di italiano sono richiedenti asilo, migranti, donne straniere con i bimbi. Si inizia in cerchio, col movimento corporeo. Con un abbraccio. Uno sguardo. E dunque, col sentire di esistere a partire dalla presenza fisica.

Myanmar, nel monastero buddista di Pann Pyo Let: scuola, meditazioni e dialogo tra religioni

(da Yangon, Patrizia Caiffa) – Il monaco Ashin Pyin Nyaw Bha Tha, 52 anni, capo del monastero buddista theravada di Pann Pyo Let, in Myanmar (ex Birmania) è indaffaratissimo. E’ un grande leader carismatico ma si esprime con semplicità e dolcezza.

Cinema: “La signora dello zoo di Varsavia”, un film per il talento di Jessica Chastain

(di Filippo Bocci) – Settembre 1939: la Germania di Hitler invade la Polonia ma i coniugi Zabinski continuano a tenere in piedi il loro zoo a Varsavia. È gente schiva, con una straordinaria, istintiva passione per gli animali, amante della tranquillità. La guerra, però, stravolge la vita delle persone e i due si ritroveranno eroi loro malgrado, quasi con naturalezza, escogitando uno stratagemma per tirare fuori gli ebrei dal ghetto della città, e trasformare il loro zoo e la loro casa nel più impensato dei nascondigli. Verranno insigniti da Israele del titolo di “Giusti tra le Nazioni” nel 1965.